UN MINUTO CON MARIA 04/09/2014

Un giorno un fanciullo cantava nella cattedrale di Vienna

Un giorno un fanciullo cantava nella cattedrale di Vienna, in Austria, una antifona alla Vergine. La sua voce era così pura che un religioso presente si commosse sino alle lacrime. «Ragazzo mio, gli disse uscendo, prendi questo rosario e conservalo in ricordo di frate Anselmo. Recitalo spesso e diventerai grande tra gli uomini. »

Il piccolo Gluck [Christoph Willibald Gluck, Erasbach, 2 luglio 1714 – Vienna, 15 novembre 1787, ndt] promise e compì la parola per tutta la vita. Divenne il grande Gluck, professore di Maria Antonietta e compositore applaudito da tutta Europa.

Spesso, nel mezzo di una corte brillante e frivola, si ritirava la sera e andava in un viale solitario a recitare il rosario del frate Anselmo. Morì tenendolo in mano