15 giugno 2014 - Santissima Trinità (Anno A)

15 giugno 2014

Santissima Trinità (Anno A)

Es 34,4-6.8-9 / Dn 3,52-56 / 2Cor 13,11-13 / Gv 3,16-18

 

“Devi camminare al passo di Dio; non al tuo!”

Mi dici di sì, che sei fermamente deciso a seguire Cristo.
Allora devi camminare al passo di Dio; non al tuo!


Vuoi sapere qual è il fondamento della nostra fedeltà?

Ti direi, a grandi linee, che si basa sull'amore di Dio, che fa vincere tutti gli ostacoli: l'egoismo, la superbia, la stanchezza, l'impazienza...

Un uomo che ama, calpesta sé stesso; sa che, pur amando con tutta l'anima, non sa ancora amare abbastanza. 

Nella vita interiore, come nell'amore umano, è necessario essere perseverante.

Sì, devi meditare molte volte gli stessi argomenti, insistendo fino a scoprire una nuova America.


E come mai non avevo visto prima questa cosa così chiara? Ti domanderai con sorpresa.  Semplicemente perché a volte siamo come le pietre, che lasciano scorrere l'acqua, senza assorbirne neanche una goccia.

Pertanto, è necessario tornare a riflettere sulla stessa cosa, che non è mai la stessa! per impregnarci delle benedizioni di Dio.


Dio non si lascia superare in generosità, e tienilo per certo! Concede la fedeltà a chi gli si arrende.

                                   Oggi è la Festa della Santissima Trinità.

E' la Festa di Dio che è Padre Creatore; di Gesù che è Figlio Salvatore; dello Spirito Santo, lo Spirito di Dio, che è Amore.

                              Sono tre persone divine distinte, ma un unico Dio.

Non ci inoltriamo in questo argomento su cui i teologi si sono tanto scervellati, ci crediamo e basta. Questa è la nostra fede.

Dalla Trinità noi impariamo ad amare:
il Padre
ci ha amato così tanto da donarci il suo Figlio Unigenito. Cristo ci ha amato così tanto da farci il dono di diventare fratelli suoi grazie alla sua morte e risurrezione. Lo Spirito Santo, Amore reciproco tra il Padre e il Figlio, Amore fatto persona, abita così profondamente in noi che ci insegna a comportarci ad immagine di Gesù.

Un grande Santo, Agostino, ha detto: "Vedi la Trinità se vedi la carità”. Ecco allora la nostra parola d'ordine: CARITA', cioè l'Amore  incondizionato di Dio. Tu ci sta?