UN MINUTO CON MARIA 11/09/2014

« Andate alla casa dei Bianchi e chiedete loro che vi diano l’acqua sulla testa per poter andare in cielo »

 

Madonna di Coromoto è il nome dato alla Vergine Maria al momento della sua apparizione ad un indigeno del Venezuela, nel 1652.

Quando la città di Guanare, capitale dello stato di Portoghesa, fu fondato nel 1591, i nativi che vi abitavano, i Cospi, fuggirono verso la foresta per scappare dai conquistatori.

La Vergine Maria apparve, l’8 settembre 1652, nella foresta dove erano fuggiti gli indio e disse al capo dei Cospi, l’indio Coromoto, e a sua moglie : « Andate alla casa dei Bianchi e chiedete loro che vi diano l’acqua sulla testa per poter andare in cielo ». Alcuni di loro accettarono di convertirsi e si fecero battezzare, ma non il capo che fuggì.

La storia racconta che Coromoto, morso da un serpente velenoso, ferito e sul punto di morire, ritornò a Guanare e vi ricevette il battesimo. Guarito consacrò il resto della sua vita alla evangelizzazione dei Cospi. Il Papa Pio XII dichiarò, nel 1950, la Madonna di Coromoto patrona del Venezuela.